La convenienza degli impianti fotovoltaici

Lo sviluppo delle installazioni degli impianti fotovoltaici ha avuto una brusca frenata con la fine del sistema di incentivazione dei Conti Energia usati in passato per stimolare la crescita di questo mercato. Installare un impianto fotovoltaico però è ancora un investimento conveniente dal punto di vista economico, anche se occorre fare diverse distinzioni e analizzare diversi aspetti, come per esempio le dimensioni.

Per inquadrare meglio lo scenario, i dati del Renewable Energy Report del 2015 dell'Energy & Strategy group possono essere molto utili.
Secondo il report, infatti, al termine del 2014 il volume complessivo della potenza fotovoltaica installata era di 18.320 MW, ma quella installata nel 2014 ammontava a 385 MW, cifra poco superiore al 22% di quella installata nell'anno precedente.
In termini di segmentazione, la maggior parte delle installazioni realizzate nel 2014 è stato di tipo residenziale e piccoli impianti, con una percentuale del 59%. Al secondo posto, con il 25% del totale si trovano le installazioni di impianti da 20 a 200 kW, tipici del settore commerciale e piccolo industriale mentre sono quasi spariti i grandi impianti da oltre 1 MW di potenza.

Dal punto di vista geografico, mentre negli anni precedenti erano state regioni del Sud, come la Puglia, in testa alla classifica di Regioni con il maggior numero di nuove installazioni, nel 2014 il Nord Italia ha fatto registrare 42% del totale, il centro il 35% e il Sud il 23%.
Le installazioni di impianti fotovoltaici nel 2014 hanno complessivamente costituito un mercato del valore di circa 658 milioni di Euro, di cui 470 milioni destinati al mercato residenziale. È interessante notare che pur essendo il 59% del totale, questo segmento rappresenti il 71% del valore. Il 14% del valore, invece, è rappresentato dagli impianti da 20 a 200 kW, lasciando il resto agli impianti di dimensioni maggiori.

Indice articoli

Tagged under: mercato investimento