Oak Ridge National Laboratory, celle con efficienza del 33% grazie al selenio

I ricercatori dell'Oak Ridge National Laboratory, sovvenzionati attraverso il programma governativo USA SunShot Initiative, hanno sviluppato celle solari al tellururo di cadmio ad alta efficienza.

Si tratta di elementi sperimentali in grado di raccogliere l'energia solare con un grado di efficienza del 33%, prossimo al limite effettivo di questa architettura.
La composizione base delle celle prevede microscopiche strutture cristalline basate su specifiche variazioni, a partire dagli elementi fondamentali: cadmio, tellururo e selenio.
Proprio l'aggiunta di selenio incide sulla formazione dei cristalli all'interno della cella solare. Per questo, l'inserimento di questo componente alla convenzionale struttura cadmio+tellururo ha permesso di incrementare notevolmente l'efficienza, con un balzo in avanti di ben 11 punti percentuali. Gli attuali campioni funzionanti presso i laboratori Oak Ridge adottano una composizione con il 25% di selenio, affiancato al 25% di tellururo e al 50% di cadmio.
Pur trattandosi di progetti in fase di sviluppo, il time-to-market potrebbe rivelarsi più contenuto rispetto ad altre tecnologie fotovoltaiche in lavorazione, grazie soprattutto ai costi contenuti rispetto al fotovoltaico al silicio e alla capacità di lavorare in modo ottimale, pur partendo da una quantità di materiale semiconduttore inferiore.

 

Tagged under: ricerca tecnologia sviluppo