Fronius Hungary, la ventesima filiale è vicina a Budapest

Fronius Hungary, la ventesima filiale è vicina a Budapest

Fronius Solar Energy inaugura la filiale in Ungheria; la nuova sede, vicino a Budapest, consente all’azienda di ampliare la propria rete internazionale e di assistenza.

Verena Huber, Area Sales Manager presso Fronius
Commercializziamo già dal 2010 le nostre tecnologie fotovoltaiche in Ungheria, dove oggi disponiamo di un'ampia rete di partner commerciali e di assistenza e figuriamo tra i leader di mercato nel settore del fotovoltaico.

Martin Hackl, Direttore della BU Solar Energy Fronius International GmbH
Fronius Hungary è la 20a filiale della nostra Business Unit. E rappresenta un ulteriore e importante passo verso l'internazionalizzazione.

Il consulente tecnico parla la lingua locale e può così fornire consulenza e assistenza agli installatori e ai partner commerciali e di assistenza ungheresi con maggiore efficienza, anche grazie alla vicinanza fisica, rappresentando quindi un vantaggio fondamentale della nuova filiale.

Fronius Hungary, la ventesima filiale è vicina a Budapest

Verena Huber
Parlare la lingua locale o la lingua madre consente una comunicazione migliore, più rapida e più efficiente, permettendo così di rispondere con maggiore chiarezza anche alle problematiche più complesse. Per noi questo rappresenta un parametro estremamente importante del benchmark per la qualità dell'assistenza, la consulenza e la formazione.

Fronius conta attualmente circa 80 partner di assistenza in Ungheria, per i quali si svolgono periodicamente corsi di formazione al fine di istruirli meglio nella gestione delle tecnologie solari di Fronius. Il consulente tecnico di Fronius è responsabile anche per detti corsi di formazione presso la nuova sede, mentre la gestione operativa delle attività continua a essere in capo a Fronius International GmbH.

Alla fine del 2016 la potenza totale installata di tutti gli impianti fotovoltaici dell'Ungheria si attestava a circa 210 MW. Per i prossimi tre anni gli esperti di Fronius si aspettano un potenziale di 500 MW.

Martin Hackl
Questa tendenza ci dimostra che anche in Ungheria la produzione di energia elettrica attraverso fonti rinnovabili, quali l'energia solare, assume sempre maggiore importanza. Ed è perfettamente in linea con la nostra idea di "24 ore di sole", un futuro nel quale il fabbisogno energetico mondiale verrà interamente coperto dalle energie rinnovabili.

Tagged under: mercato strategie filiale