Premi di laurea 2017, tremila Euro da Comitato Leonardo e GSE

Premi di laurea 2017, tremila Euro da Comitato Leonardo e GSE

Il GSE premierà la migliore tesi di laurea con una borsa di studio del valore di 3.000 Euro, nell’ambito dei “Premi di Laurea 2017” del Comitato Leonardo.
Il Comitato Leonardo, presieduto dall’imprenditrice Luisa Todini, è nato nel 1993 su iniziativa comune dei Senatori Sergio Pininfarina e Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’ICE e di un gruppo d’imprenditori con l’obiettivo di promuovere l'Italia come Sistema Paese attraverso iniziative volte a metterne in rilievo le doti di imprenditorialità, creatività artistica, raffinatezza e cultura che si riflettono nei suoi prodotti e nel suo stile di vita.

Luisa Todini, Presidente del Comitato Leonardo
Le nuove generazioni rappresentano il futuro motore della nostra economia e oggi abbiamo il dovere di valorizzarne il talento, un patrimonio dalle enormi potenzialità da tutelare e incentivare. È anche con questo obiettivo che il Comitato Leonardo da XX edizioni promuove i Premi di Laurea: grazie a questa iniziativa stiamo contribuendo, nel corso degli anni, a supportare le idee più promettenti e a creare un ponte diretto tra Università e mondo del lavoro, sostenendo non solo i giovani di oggi ma gli imprenditori di domani.

Il GSE è la società del Ministero dell’Economia che in Italia opera per la promozione dello sviluppo sostenibile, non solo attraverso l’incentivazione alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica, ma anche diffondendo la cultura della sostenibilità ambientale. Per questo da anni, nell’ambito dell’iniziativa del Comitato Leonardo, il GSE promuove la tesi più brillante sullo sviluppo di sistemi energetici innovativi per la sostenibilità, per il risparmio e l’efficienza energetica, mettendo a disposizione una borsa di studio di 3.000 Euro. L’obiettivo è premiare gli elaborati che possano contribuire a indagare soluzioni tecnologiche e gestionali a favore di una transizione verso un’economia circolare e a basso contenuto di carbonio, grazie a un uso consapevole e sostenibile delle risorse. 

Francesco Sperandini, Presidente del GSE
La lotta ai cambiamenti climatici, gli accordi di Parigi, gli obiettivi europei da raggiungere entro il 2020, l’agenda per la sostenibilità delle Nazioni Unite al 2030: tutti noi siamo chiamati a raccogliere oggi queste grandi sfide per un domani sostenibile. il GSE voglia fare la sua parte ponendosi come un ponte per le future generazioni le cui arcate poggiano simbolicamente al 2020, al 2030 e al 2050, tappe fondamentali per un futuro a basso contenuto di carbonio. Il Premio Leonardo va proprio in questa direzione, quella di valorizzare tesi che sappiano guardare al futuro, migliorando già il presente.

L’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, grazie al sostegno dei propri Associati, ha permesso nel tempo di premiare centinaia di giovani laureati di altrettanti istituti universitari in tutto il Paese.
Il Premio offerto dal GSE sarà aperto a studenti laureati provenienti da laurea specialistica che abbiano scritto una tesi attinente al tema del bando “Soluzioni energetiche innovative per favorire la transizione verso un modello circolare di sviluppo”.
Tra i criteri di valutazione per l’assegnazione del premio rientrano il livello di innovazione, l’applicabilità dei risultati e l’interdisciplinarietà.

Per partecipare occorrerà inviare il modulo di partecipazione al concorso, la tesi in formato elettronico (CD Rom/USB), una breve sintesi (massimo 6 pagine) della stessa insieme ad una lettera di accompagnamento a firma del relatore e il CV completo del candidato alla Segreteria Generale del Comitato Leonardo (c7o ICE, via Liszt 21 – 00144 Roma tel. 06.59927990-7991 - fax 06 5923806) entro e non oltre il 6 novembre 2017.
Il bando integrale è consultabile sul sito dedicato

La premiazione avrà luogo presso il Palazzo del Quirinale nel corso della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo alla presenza del Presidente della Repubblica.

Tagged under: rinnovabili GSE premiazione