Accumulo e autoconsumo in USA, nasce la prima sonnen-City

Accumulo e autoconsumo in USA, nasce la prima sonnen-City

In Arizona sorgerà una città dove tutte le 3.000 abitazioni saranno capaci di generare, accumulare e scambiare autonomamente l’elettricità prodotta.
Nello specifico, sonnen doterà di una batteria le nuove abitazioni nello stato federale dell’Arizona, per rendere effettivo un progetto che fa parte del nuovo concetto del costruttore e urbanista Mandalay Homes. L’obiettivo è quello di creare un nuovo quartiere residenziale ad alta efficienza a Prescott Valley.

Nella località di Jasper, tutte le abitazioni saranno dotate di un impianto fotovoltaico e di una batteria sonnen. Ogni utenza domestica sarà così in grado di produrre autonomamente gran parte della corrente elettrica utilizzata. La bolletta di queste abitazioni sarà quindi fin da principio molto bassa.
Gli impianti di accumulo saranno inoltre collegati in rete e potranno comunicare tra loro. Grazie a questa tecnologia, che in Germania viene già utilizzata nel sistema di energy sharing della sonnenCommunity, si creerà una centrale elettrica virtuale con una capacità di 23 MWh e una potenza di 11,6 MW. Questo grande accumulatore potrà ricevere energia dalla rete nei momenti di massima produzione e successivamente cederla nuovamente quando il consumo è elevato. In questo modo, la sonnen-City supporta anche la rete elettrica pubblica.

Philipp Schröder, responsabile vendite e marketing di sonnen
Questa è la città del futuro, dove tutti gli abitanti possono generare autonomamente, accumulare e scambiare in rete l’energia prodotta. L’aver potuto realizzare questo progetto nel mercato domestico di Tesla dimostra che, dal punto di vista tecnologico, nel settore energia, stiamo superando Tesla negli Stati Uniti.

Le batterie sonnen interagiscono inoltre con una centralina Smart Home in modo che l’energia solare non solo viene accumulata, ma anche distribuita in modo mirato a impianti di climatizzazione, illuminazione o altri carichi, quali le pompe da piscina, di ogni utenza domestica.
Fino ad oggi la tecnologia della sonnenCommunity si limitava all’Europa e all’Australia. Oggi, per la prima volta, sonnen ha sviluppato un’opportunità tecnologica, e questo senza richiedere una propria licenza come provider di energia, in quanto il mercato energetico negli Stati Uniti è altamente monopolizzato. Sonnen utilizza la propria tecnologia solo sul territorio della città e non nella rete pubblica e in questo modo elude il monopolio dei provider.
Grazie alla struttura di approvvigionamento decentralizzata, la nuova località di Jasper è inoltre meno soggetta a black-out. Il fatto che tutte le abitazioni possano approvvigionarsi autonomamente, consente di superare facilmente anche lunghi black out della rete pubblica, come ad esempio in caso di catastrofi naturali.