Pakistan, il fotovoltaico come strumento per la crescita

Come molti altri Paesi popolosi, anche il Pakistan ha avviato da tempo una politica a favore del fotovoltaico, visto come una valida soluzione per limitare i blackout e servire al meglio alcune zone periferiche.


Recentemente, per accelerare la diffusione di questi sistemi, il Governo ha scelto di cancellare le imposte del 32,5% precedentemente a carico delle strutture fotovoltaico. Sono state inoltre alleggerite diverse tasse riguardanti l'importazione dei moduli e i dazi relativi ai prodotti stranieri.

 

Ad oggi, inoltre, i proprietari di impianti fotovoltaici hanno la possibilità di reimmettere in rete l'energia prodotta in eccesso, vendendola secondo una tariffa analoga a quella applicata per l'energia acquistata dal fornitore.

L'obiettivo è quello di rendere più conveniente l'installazione di nuovi impianti e, parallelamente, quello di facilitare la diffusione capillare di micro-centrali in grado di alimentare abitazioni e distretti limitrofi.
Sempre nell'ottica di snellire le pratiche e favorire il fotovoltaico, la Banca di Stato ha recentemente approvato il piano di finanziamento per i tetti solari, denominato Green Market.