Fotovoltaico escluso dai Certificati Bianchi, Italia Solare scrive al MiSE

Fotovoltaico escluso dai Certificati Bianchi, Italia Solare scrive al MiSE

Le nuove linee guida del MiSE per il meccanismo dei Certificati Bianchi escludono gli interventi di produzione di energia da fonte rinnovabile per autoconsumo all’interno degli edifici.
Secondo Italia Solare si tratta dell’ennesima “tegola” che colpisce direttamente il settore del fotovoltaico e delle rinnovabili.
Con il comma 4 dell’articolo 6 delle emanandi linee guida si esclude di fatto l’accesso al meccanismo dei certificati bianchi agli interventi di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile per autoconsumo all’interno degli edifici.

Paolo Rocco Viscontini, Presidente di Italia Solare
Tale esclusione, oltre che rappresentare un ulteriore colpo basso agli operatori del settore, a nostro avviso è stata fatta sulla base di una interpretazione erronea della normativa comunitaria.
La nostra richiesta al Ministero è chiara. Chiediamo che gli interventi di produzione elettrica da rinnovabili per autoconsumo all’interno degli edifici possano beneficiare dei Certificati Bianchi e che tali interventi siano standardizzati al fine di poterne garantire un adeguato utilizzo.

Mentre il Ministero considera non conteggiabile ai fini dell’efficienza energetica il risparmio di energia fossile, gli orientamenti comunitari, ai quali il Ministero scrive di far riferimento, considerano analogo ad un intervento di efficienza energetica il risparmio di energia da fonte fossile derivante dall’autoconsumo di energia da fonte rinnovabile prodotta in loco.

Tagged under: fotovoltaico normative