Coveme attiva la filiale in India e cresce a livello globale

Coveme attiva la filiale in India e cresce a livello globale

Coveme, azienda bolognese attiva nel settore fotovoltaico, rende operativa la nuova filiale in India, grazie anche al supporto di Octagona.
La Coveme India Engineered Films Pvt. Ltd. si occuperà di sviluppare il mercato locale e di mantenere i rapporti con le differenti realtà di questo dinamico contesto.
In particolare, l’azienda di San Lazzaro di Savena (BO) rientra tra i leader di settore nella produzione e commercializzazione di film plastici e isolanti elettrici e nella trasformazione di film di poliestere, tutti elementi cruciali per lo sviluppo di moduli e componenti fotovoltaiche.

Attualmente, Coveme è già presente in 64 Paesi, è in grado di poter contare su due stabilimenti produttivi in Italia e in Cina (a Gorizia e Zhangjiagang), un ufficio commerciale a Shanghai, undici linee produttive e due laboratori di Ricerca & Sviluppo.
L’avvio delle attività in India costituisce una decisione particolarmente strategica, in un contesto come quello attuale particolarmente complesso ma anche sfidante per le aziende italiane, che hanno sempre più bisogno di ampliare i propri confini ed aprirsi alle nuove opportunità di business offerte dai mercati internazionali. La società, attivata ad Aurangabad (importante città di 1.3 milioni di abitanti situata nello Stato del Maharashtra), di fatto si occuperà di effettuare operazioni di trading tra il quartier generale italiano, il presidio cinese ed il mercato indiano per quanto riguarda il settore dei pannelli fotovoltaici, costituendosi come importante centro nevralgico per le attività di Coveme in Asia.

L’intera operazione è stata guidata da Octagona Srl, società che si occupa di internazionalizzazione d’impresa, presente in India dal 2002 con sedi a New Delhi e Bangalore (Octagona India) e uffici collegati nelle principali città Indiane, e già fornitrice accreditata dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Regione Lombardia per l’erogazione di servizi di internazionalizzazione.
Octagona si è occupata della gestione di tutto il processo di insediamento, espletando le pratiche burocratiche e predisponendo la documentazione necessaria per l’apertura della società. Octagona inoltre fornirà nei confronti della società neo-costituita un supporto amministrativo e legale completo, in modo da assisterla nelle sue fasi post-costituzione, assicurarne la piena operatività e rappresentare un vero e
proprio punto di riferimento in India.

Amedeo Maccolini, CFO di Coveme
La scelta di costituire in India una legal entity è un ulteriore step intrapreso da Coveme nel suo processo di internazionalizzazione, dopo l’esperienza cinese. L’India rappresenta un mercato strategico per il business del fotovoltaico, di cui siamo leader mondiali, e Coveme India offrirà in prospettiva non solo la possibilità di consolidare un mercato in cui siamo già presenti come esportatori ma anche di approcciare mercati alternativi al fotovoltaico: nel medio lungo periodo, la presenza del nostro brand locale aprirà strade per eventuali joint venture o nuovi insediamenti produttivi. A tal proposito vorrei evidenziare il ruolo svolto da Octagona, che è stato fondamentale per il conseguimento dei nostri obiettivi: muoversi nel complicato mondo della burocrazia indiana, approcciare interlocutori locali, implementare gli step necessari alla costituzione e all’avvio della nuova società sarebbe stato impossibile senza l’assistenza di un team esperto, disponibile, flessibile e presente fisicamente sul campo.

Alessandro Fichera, Amministratore Unico di Octagona
Il lavoro svolto in collaborazione con Coveme è stato ottimo: siamo riusciti a rispondere alle richieste dell’azienda, comprendendone in primo luogo le esigenze tecniche.
Siamo inoltre soddisfatti di aver supportato un'importante realtà come Coveme, impresa da sempre aperta nei confronti dei mercati esteri e con un modello di business innovativo e ben definito. Infatti, anche in questo caso Coveme ha centrato perfettamente l’obiettivo, cogliendo l’opportunità: in India vi sono enormi spazi di business da conquistare e sono numerosi i settori che presentano ottime possibilità per le aziende italiane. L’India non è un mercato semplice, ma un progetto costruito in maniera chiara, organizzata e strutturata porta a risultati vincenti, soprattutto in un’ottica di lungo termine: avviare un progetto di internazionalizzazione nel Subcontinente significa avviare un progetto lungimirante e le nostre imprese devono non solo essere più consapevoli delle proprie potenzialità ma anche tenere bene a mente il ruolo che giocherà l’India negli anni a venire.