Frost & Sullivan analizza il mercato dell’energia e le rinnovabili

Frost & Sullivan, il mercato dell’energia e le rinnovabili

La recente analisi “Global Power Industry Outlook 2017” di Frost & Sullivan mette a fuoco tendenze e opportunità di mercato in materia di generazione distribuita.
Il passaggio dalla produzione centralizzata a un modello decentralizzato si sta realizzando giorno dopo giorno dei differenti Paesi del globo, con velocità e modalità non sempre uniformi. In questo contesto si integrano gli impianti per la generazione distribuita e smart, fotovoltaico in testa, che vanno a costituire il mercato elettrico di domani.

Secondo gli esperti, che hanno confrontato tutti i tipi di fonti energetica, le rinnovabili stanno via via assumendo un ruolo di primaria importanza, a tal punto che gli investimenti mondiali potrebbero arrivare sino a 443,5 mln USD entro il 2017.

Come detto, il fotovoltaico traina il settore, ma anche il comparto eolico fa segnare un buon andamento generale. I due settori attireranno rispettivamente il 37,5% e il 21% degli investimenti.
Quanto rilevato da Frost & Sullivan, e già parzialmente sotto gli occhi di tutti, evidenza il periodo di forti cambiamenti, piccoli e grandi stravolgimenti che stanno contribuendo a modellare il futuro mercato dell’energia. Tratteremo, tra non molto, di sistemi energetici decentralizzati di tipo intelligente, capaci di dialogare coi carichi e con le utility in modo bidirezionale, per bilanciare domanda e offerta.