Italia Solare, tutte le novità (positive) per il fotovoltaico

Italia Solare, tutte le novità (positive) per il Fotovoltaico

Italia Solare evidenzia come, i primi mesi del 2017, abbiano riservato interessanti novità per gli operatori del settore e per i proprietari di impianti fotovoltaici.

Oltre alla conferma della detrazione fiscale del 50% per nuovi impianti fotovoltaici installati in ambito residenziale, le altre novità riguardano:
La definizione per le aliquote di ammortamento per gli impianti fotovoltaici afferenti alle partite IVA, quindi commerciali e industriali;
La pubblicazione da parte del GSE del nuovo documento tecnico di riferimento per la manutenzione e l’ammodernamento degli impianti fotovoltaici esistenti;
L’eliminazione della procedura di qualifica SEU;
La pubblicazione del Decreto per lo sviluppo delle rinnovabili nelle Isole Minori italiane.

Vediamo in dettaglio quali sono i principali vantaggi di queste tre novità.

SUPER AMMORTAMENTO - Con la Circolare 4/E l’Agenzia delle Entrate ha fornito indicazioni circa le aliquote di ammortamento per gli impianti fotovoltaici e l’applicabilità del super ammortamento agli stessi.
Secondo la Circolare le componenti impiantistiche, escluse dalla determinazione della rendita catastale degli immobili ospitanti le centrali fotovoltaiche ed eoliche, non possano essere considerate “beni immobili” nel senso inteso dalla circolare n. 36/E del 2013 ai fini della determinazione dell’aliquota di ammortamento. Quindi, le componenti di natura essenzialmente impiantistica (tra i quali ad es. i pannelli fotovoltaici), con funzioni produttive e che non risultano attribuire all’immobile nel quale sono collocate una utilità apprezzabile sono ammortizzabili con il coefficiente del 9% previsto dalla Circolare 36/E/2013 per i beni mobili e, quindi, al ricorrere di tutti i requisiti della legge, possono beneficiare del c.d. super ammortamento. Diversamente, i costi afferenti le componenti immobiliari delle centrali fotovoltaiche sono ammortizzabili ad aliquota del 4%, parimenti prevista dalla Circolare 36/E/2016.

IL NUOVO DTR - A fine febbraio 2017 il GSE ha pubblicato le tanto attese linee guida per la manutenzione e l’ammodernamento tecnologico degli impianti FV incentivati dai vari conto energia. Il GSE ha accolto i suggerimenti di ITALIA SOLARE di semplificare le procedure di comunicazione e di autorizzazione per l’ammodernamento degli impianti e di non prevedere requisiti vessatori in relazione alla sostituzione degli inverter; gli inverter usati in sostituzione devono essere conformi a quanto richiesto dal gestore di rete.
Con le nuove regole è possibile aumentare l’efficienza dell’impianto a parità di potenza, senza riduzioni della tariffa incentivante ed è consentito l’utilizzo di componenti rigenerati.

QUALIFICA SEU In applicazione del decreto legge Milleproroghe, a partire dal 1 maggio 2017, non è più necessario presentare richiesta di qualifica per i sistemi efficienti di utenza (SEU e SEESEU). Una semplificazione procedurale che snellisce la burocrazia.

Infine, novità dell’ultim’ora, è stato pubblicato il lungo atteso Decreto Isole Minori. Il provvedimento definisce gli obiettivi quantitativi del fabbisogno energetico delle isole in questione da coprire attraverso la produzione di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili, gli obiettivi temporali e le modalità di sostegno degli investimenti necessari alla realizzazione.

Di tutto questo ne parleremo durante i convegni di maggio del nostro ITALIA LOVES solar energy tour. Il 19 maggio a Firenze ed il 26 maggio a Palermo. La partecipazione ai convegni è gratuita.