L’impegno Fronius per lo sviluppo del fotovoltaico iraniano

L’impegno di Fronius per lo sviluppo del fotovoltaico iraniano

Fronius Solar Energy assiste i propri partner in Iran, un Paese dove il mercato fotovoltaico sta vivendo un momento di forte crescita, grazie anche agli incentivi.
Infatti, il governo iraniano sostiene l'installazione di impianti fotovoltaici con una generosa tariffa incentivante a lungo termine, offrendo così ad aziende e privati un incentivo allettante a investire nelle energie rinnovabili.

In Iran ci sono numerosi Fronius Service Partner qualificati che si occupano di fornire prodotti a installatori e clienti finali, nonché dell'installazione, della messa in funzione e della manutenzione degli apparecchi. I due principali partner commerciali locali sono inoltre Fronius Service Partner Plus, ossia hanno sempre a disposizione pezzi di ricambio a magazzino e sono quindi in grado di intervenire in maniera rapida ed efficiente.

L’impegno Fronius per lo sviluppo del fotovoltaico iraniano

Benjamin Fischer, Area Sales Manager Fronius
Per noi l’Iran è e rimane un mercato estremamente interessante, nel quale vantiamo già un’ottima presenza grazie ai nostri Fronius Service Partner. Confidiamo di poter sviluppare ulteriormente in futuro questa posizione di leadership.
…Coltiviamo già da lungo tempo ottime relazioni commerciali in Iran. Insieme ai colleghi locali abbiamo realizzato con successo numerosi progetti.

Uno di questi è la centrale solare di Rafsanjan, nella Provincia di Kerman. Con una potenza di picco di 1,2 MW, l'impianto ultimato a giugno 2017 dovrà produrre circa 2.000.000 kWh di energia elettrica all'anno.

L’impegno Fronius per lo sviluppo del fotovoltaico iraniano

Della progettazione e dell'installazione si è occupata l'azienda austriaca KPV Solar, che gestisce una propria filiale in Iran dal 2016. Nella centrale elettrica sono in uso 38 inverter del modello Fronius Eco, oltre a dieci Fronius AC Combiner come interfaccia ottimizzata tra inverter e rete, nonché la Fronius Sensor Box per la misurazione di fattori esterni, quali irraggiamento, temperatura ambiente, temperatura dei moduli o velocità eolica.

Gerhard Rabensteiner, Fondatore e Amministratore delegato di KPV 
I prodotti di Fronius sono di qualità, robusti, durevoli e semplici da installare.

Benjamin Fischer di Fronius
Ma non è solo per questo che per noi Fronius è un partner affidabile. Nonostante le condizioni climatiche estreme della costa di Kerman mettano a dura prova i nostri inverter, le prestazioni sono eccellenti.

La centrale solare di Rafsanjan sarà un esempio per promuovere la competenza austriaca nel fotovoltaico e servire da modello per i futuri progetti di costruzione nel paese.

Benjamin Fischer
A breve seguiranno un progetto da 1,5 MW e numerose installazioni da 5 kW per il segmento residenziale; un grande passo verso "24 ore di sole".

Grazie a una generosa tariffa incentivante con la quale il ministero iraniano per l’energia sostiene l'installazione di impianti fotovoltaici, non sono solo i proprietari di impianti commerciali ad approfittare degli investimenti nelle energie rinnovabili, ma anche aziende e privati, che possono stipulare un contratto di fornitura con una durata garantita di 20 anni.
Dato che più piccolo è l’impianto e più alto è il prezzo per chilowattora pagato per l'energia elettrica prodotta, i costi di acquisto si ammortizzano già in pochi anni. Il concetto SnapINverter consente di montare gli inverter di Fronius in modo particolarmente semplice e sicuro, offrendo così la soluzione ottimale anche per le installazioni di dimensioni più contenute. Il facile utilizzo e la rapida assistenza grazie alla rete di partner locali consentono di godere di elevati guadagni e di un funzionamento affidabile e duraturo.
Nella città di Rava, ad esempio, il proprietario di un'abitazione ha montato sul tetto un impianto fotovoltaico da 5,5 kW dotato di un inverter Fronius Primo. Grazie alla tariffa incentivante l'investimento è rientrato dopo soli quattro anni, dopo di che l'utilizzatore ha avuto puro guadagno con l'energia elettrica autoprodotta.

Un mercato con una promettente crescita - Con circa 300 giorni di sole all’anno e una media di 12 ore di sole al giorno, l’Iran è fatto apposta per sfruttare l’energia solare, ragion per cui il governo ha deciso di investire nello sviluppo del fotovoltaico. Inoltre, il paese gode di una breve sospensione delle sanzioni UE, semplificando così alle aziende estere lo svolgimento delle proprie attività in loco. Gli esperti prevedono un aumento della crescita economica di circa il 5% all’anno per i prossimi anni.