ArbLit vince un arbitrato d’investimento in ambito fotovoltaico

ArbLit vince un arbitrato d’investimento in ambito fotovoltaico

ArbLit ottiene la prima vittoria contro la Repubblica Ceca in un arbitrato d’investimento in materia di energie rinnovabili.
ArbLit ha recentemente ottenuto un’importante vittoria nell’arbitrato di investimento Natland Investment Group N.V., Natland Group Limited, G.I.H.G. Limited, Radiance Energy Holding S.à.r.l. v. The Czech Republic (Caso PCA N. 2013-35).

Il procedimento arbitrale è stato iniziato da un gruppo di investitori ciprioti, olandesi e lussemburghesi, i quali contestavano l’abrogazione retroattiva del sistema di incentivi introdotti dalla Repubblica Ceca per promuovere investimenti nel settore dell’energia rinnovabile. Il Collegio Arbitrale – composto da Veijo Heiskanen, Gary Born and J. Christopher Thomas QC – ha unanimemente ritenuto che la riforma del fotovoltaico introdotta dalla Repubblica Ceca sul finire del 2010 (in particolare, l’introduzione della cosiddetta “solar levy” applicata sulle Feed-in-Tariff) – costituisce una violazione dell’obbligazione di accordare un Trattamento Giusto ed Equo contenuta nel Trattato sulla Carta dell’Energia e in alcuni dei Trattati Bilaterali d’Investimento invocati dagli investitori.

ArbLit rappresenta altri investitori nel settore fotovoltaico in arbitrati d’investimento paralleli contro la Repubblica Ceca (Casi PCA N. 2014-1, 2014-19, 2014-20, 2014-21, 2014-22). Le relative decisioni dovrebbero seguire a breve.
I soci Luca G. Radicati di Brozolo e Michele Sabatini hanno guidato il team di ArbLit composto dai senior associates Flavio Ponzano e Emilio Bettoni e dai trainees Vanessa Zanetti e Lucia Pontremoli. All’udienza, Nico Leslie, barrister a Fountain Court Chambers (Londra), si è unito al team di ArbLit.