Tremonti e Conto Energia, il censimento sulla cumulabilità

Tremonti e Conto Energia, il censimento sulla cumulabilità

 

Italia Solare si pone come interlocutore con l’Agenzia delle Entrate, l’obiettivo è la fornitura di informazioni il più dettagliate possibili sull'entità della questione.
Ricordiamo che il GSE, con comunicato stampa del 22 novembre 2017, ha espresso il suo parere, confermato dal MiSE con risposta all’Interrogazione parlamentare n. 5/09403, in ordine al divieto di cumulabilità tra la c.d. “Tremonti Ambiente” e tariffa incentivante dei III, IV e V Conto Energia.

Al fine di poter continuare a godere degli incentivi erogati dal GSE, è stata indicato da quest’ultimo che il soggetto responsabile dell’impianto deve “rinunciare” al beneficio della Tremonti Ambiente, secondo la prassi e le modalità dell’Agenzia delle Entrate già esistenti.

Italia Solare, conscia della difficoltà di individuazione di tale prassi, sta ponendo in essere una interlocuzione con l’Agenzia delle Entrate che ha formalmente richiesto alla Associazione di rappresentare i “numeri del problema”.
Pertanto, riteniamo fondamentale che i soggetti che abbiano fruito della Tremonti Ambiente su impianti incentivati con III, IV e V Conto Energia, partecipino attivamente al nostro Censimento Tremonti Ambiente, fornendoci la più ampia, corretta e precisa informativa.

La partecipazione al censimento è anonima e le informazioni fornite saranno trattate in maniera aggregata per poter fornire all'Agenza delle Entrate le informazioni rilevanti.

Si informa anche che il giorno 7 marzo 2018 Italia Solare organizza un webinar dal titolo "Tremonti e Conto Energia: come gestire il divieto di cumulabilità?" con l'obiettivo di rispondere a due domande principali: Come gestire il divieto di cumulabilità? Cosa fare per restituire gli importi relativi a tali benefici?