FuturaSun, serve davvero una assicurazione per il fotovoltaico?

FuturaSun, serve davvero una assicurazione per il fotovoltaico?

FuturaSun ragiona sulla reale necessità di sottoscrivere o meno una polizza assicurativa legata ai pannelli fotovoltaici che compongo un impianto.
Nel tempo, questa tematica è diventata sempre più discussa e di attualità. Troppo spesso però, il dubbio circa una assicurazione per il fotovoltaico è instillato da strategie di vendita poco chiare, che portano il cliente a credere che stia acquistando una copertura per tutta la vita. È proprio vero?

Proviamo a far luce sull'assicurazione per i pannelli fotovoltaici.
Prima di tutto è importante avere una cosa chiara: l'assicurazione non ha nulla a che fare con la garanzia del modulo. La prima linea di azione per qualsiasi cliente insoddisfatto della qualità del modulo è rivolgersi al produttore, tramite il proprio installatore, che analizzerà quindi il motivo del reclamo e sceglierà il modo più appropriato per procedere.

È qui che emergono i primi problemi, spesso legati al produttore del modulo:
- Fanno bancarotta o escono dal mercato.
- non riescono a rispondere perché sono basati all'estero,
- rifiutare di cambiare moduli, citando la responsabilità dell'installatore.

Il buon senso impone che i clienti consapevoli esercitino cautela e scelgano prodotti da società con uffici in Italia e con comprovata esperienza nel rispettare gli obblighi contrattuali di garanzia.

In considerazione della storia del settore fotovoltaico, contraddistinta da innumerevoli fallimenti, questo è anche il caso per le aziende, l'assicurazione è utilizzata per cullare gli utenti in un falso senso di sicurezza. Troppo spesso ci si imbatte in affermazioni come "L'assicurazione per i moduli fotovoltaici garantisce anche la copertura se l'azienda scompare".
Nel 99,9% dei casi questo semplicemente non è vero.

In effetti le polizze assicurative esistenti forniscono copertura solo fino a quando l'assicurato, vale a dire il produttore del modulo, paga il premio annuale. Come nel caso di tutte le assicurazioni auto, se non pago un anno, allora non ho copertura per quell'anno.

Un esempio: C'è un famoso prodotto assicurativo nel settore fotovoltaico che cita diversi nomi sul suo sito web ... Il problema è che attualmente (ottobre 2018), solo un singolo produttore poco conosciuto ha in realtà una polizza assicurativa valida. In altre parole, nessuno degli altri, che forse ha tirato fuori questa politica in passato, lo ha effettivamente rinnovato.

Un altro fornitore di assicurazione per pannelli fotovoltaici afferma in piccola copia che l'assicurazione è valida solo se l'intero impianto è assicurato con la stessa azienda.
Chi vorrà stipulare un'assicurazione per le piccole installazioni residenziali? Praticamente nessuno è la risposta a questo, quindi la politica è poco più che inutile.

Un consiglio: La copertura assicurativa a tutto rischio per l'intero impianto è l'unica soluzione che garantisce effettivamente una copertura completa. Il proprietario del sistema ha il controllo su questo. È possibile negoziare l'accordo e scegliere se continuare a pagare le rate annuali. Il mio consiglio ai proprietari di piante, in particolare di quelli di grandi dimensioni, è di averlo. Il costo non è molto più alto di quello che ti aspetteresti di pagare per assicurare un'auto con un motore potente.

Che assicurazione dovresti richiedere al tuo fornitore di moduli?
Dopo diversi anni di esperienze, sono giunto alla conclusione che l'unico strumento valido, oltre alle garanzie, è un prodotto di responsabilità civile che fornisce copertura in caso di tutti i danni potenzialmente collegati al malfunzionamento del modulo. Ciò significa rischi causati da problemi elettrici. Non ultimo, il rischio di incendio.

Nota: il 99% degli incendi del sistema fotovoltaico non è causato dai moduli. Gli incendi sono quasi sempre causati da archi elettrici sulle connessioni effettuate durante l'installazione. Solitamente in quadri elettrici o durante la posa dei cavi.