Audax Renovables registra il miglior semestre di sempre

Audax Renovables registra il miglior semestre di sempre

Audax Renovables chiude il primo miglior semestre di sempre, sia per fatturato, sia per valore dell’EBITDA; si registrano revenue H1 2019 per 526,7 mln di euro.
Il valore rappresenta un +23,1% rispetto a quanto raggiunto nello stesso periodo del 2018. Audax Renovables ha inoltre ottenuto 6,76 milioni di utile e incrementato il suo EBITDA del 110,3% fino ad arrivare a 33,1 milioni di euro.

Una crescita che ha riguardato le diverse componenti del Gruppo. I buoni risultati della divisione vendita di energia, sia nel mercato spagnolo che in quelli dei Paesi in cui è presente – Italia compresa – le ha permesso di aumentare il margine commerciale del 26%.
Allo stesso tempo, anche la divisione che opera nella generazione di energia ha aumentato le sue entrate del 18%, soprattutto grazie a un maggior utilizzo dell’eolico e a un prezzo medio dell’energia più elevato (nel semestre). Ciò ha riguardato sia il mercato spagnolo, in cui è stato superiore del 3%, sia quello polacco, nel quale il prezzo dei “certificati verdi” è stato dell’80% superiore rispetto a quello registrato nello stesso momento del 2018. In questo modo, la generazione di energia ha aggiunto un 18% al giro d’affari rispetto a quanto avvenuto l’anno precedente.

Come annunciato durante il Capital Markets Day, la società prosegue con la politica di asset turnover e di riduzione del debito. E quello finanziario è stato ridotto di oltre il 26,8%.
Durante questi primi sei mesi dell’anno, Audax Renovables ha formalizzato diversi accordi PPA (Power Purchase Agreements) per l’acquisto a lungo termine di energia generata da impianti fotovoltaici. Nel mese di febbraio è stato siglato un contratto ventennale con WElink per la compravendita di energia elettrica a prezzo fisso. Grazie a esso, Audax Renovables acquisirà l’energia prodotta dai parchi fotovoltaici di Solara4 e Ourika, in Portogallo, e da altri analoghi progetti sviluppati da WElink sempre nella penisola iberica fino a coinvolgere, a pieno regime, 708 MW di potenza istallata. Ugualmente, nel mese di marzo, è stato siglato un accordo con Trina Solar, società leader mondiale nel settore fotovoltaico, per l’acquisto di energia elettrica da fonte rinnovabile; sempre della durata di 20 anni, il contratto prevede di arrivare fino a una potenza installata di 300 MW.

Entrambe le operazioni, pensate per permettere di acquistare energia pulita a un miglior prezzo, contribuiranno a consolidare una posizione di preminenza del Gruppo nella vendita di energia alle PMI spagnole: oggi Audax è situato al quarto posto a livello nazionale.
I buoni risultati ottenuti, la solidità finanziaria e le prospettive future di crescita hanno portato all’ottenimento del giudizio BBB-, con tendenza alla stabilità, concesso da Axesor, la prima agenzia di rating spagnola.

Alla fine di questa prima parte del 2019 i clienti sono oltre 317mila, + 5,7% rispetto allo stesso periodo del 2018. Il 79,6% riguarda fornitura di energia elettrica, mentre il restante 20,4 si riferisce al gas. L’obiettivo di Audax Renovables è giungere a oltre 500mila clienti e 15TWh di energia distribuita entro il 2022, con oltre 1.500 milioni di euro di entrate e 100 milioni di euro di EBITDA. Tutto ciò raddoppiando la redditività e allentando la leva finanziaria dovuta a un’elevata generazione di cassa.
Il raggiungimento di questi obiettivi consentirà ad Audax Renovables di rafforzare la leadership di prima società indipendente di vendita di energia nel settore spagnolo delle PMI e di replicare il successo ottenuto in patria anche sui mercati di Italia, Portogallo, Germania, Olanda, Francia, Polonia e Panama.

Infine, si ricorda che il valore delle azioni del Gruppo quotate alla Borsa di Madrid si è rivalutato del 48,43% in questo primo semestre, con valori medi sempre elevati.

Tagged under: mercato fatturato imprese