SMA, fotovoltaico con storage per ridurre i consumi Hydrolab

SMA, fotovoltaico con storage per Hydrolab

L’impianto che SMA ha realizzato per Hydrolab è in grado di produrre 50 MWh di energia rinnovabile l’anno e di evitare l’immissione di 35 tonnellate di CO2 l’anno.
L’azienda, specializzata in analisi chimico-ambientali, con sede in Basilicata, a Ferrandina in provincia di Matera, opera nei settori ambientale, civile e industriale a supporto di imprese e Pubblica Amministrazione, grazie alle più moderne e tecnologicamente avanzate strumentazioni.

Ed è proprio il processo di analisi con le innovative apparecchiature tecniche – unito al raffrescamento e al raffreddamento degli ambienti di lavoro – che necessita della maggior domanda di energia, cui risponde il sistema fotovoltaico, recentemente realizzato presso la sede dell’azienda.

SMA, fotovoltaico con storage per ridurre i consumi Hydrolab

L’impianto, installato da Tecnel Impianti di Evangelista Francesco, è composto da 135 moduli Viessmann Vitovolt 300 M300PB posizionati sul tetto della struttura ed è dotato di 2 STP20000TL-30, di 1 inverter SMA Sunny Boy Storage 5.0, di 2 batterie LG Chem della capacità complessiva di 17 kWh e un Energy Meter per monitorare i consumi e consentire una gestione energetica intelligente anche per la parte Storage.

Grazie alla registrazione sul Sunny Portal i gestori dell’impianto possono accedere sempre e dovunque ai dati più importanti, con la possibilità di analizzare i valori di misurazione, oltre che di visualizzare e confrontare in modo chiaro i rendimenti anche attraverso grafici come il seguente relativo al bilancio energetico della tipica giornata lavorativa.

SMA, fotovoltaico con storage per ridurre i consumi Hydrolab


Ing. Gianluca Lo Ponte, progettista dell’impianto
Gli inverter SMA sono tra i pochi sul mercato compatibili con le batterie LG, tra le più affidabili oggi. Siamo, così, certi di poter contare su un impianto perfettamente funzionante per almeno 25 anni. Abbiamo scelto SMA come partner tecnico, inoltre, perché è sinonimo di qualità dei componenti, efficienza e della più avanzata tecnologia disponibile sul mercato. L’installazione di questo impianto, infatti, ha presentato alcune limitazioni fisiche e geografiche che sono state ampiamente superate, anche grazie alla semplicità di installazione e rapidità di messa in servizio delle componenti SMA.

L’impianto è stato realizzato anche grazie al bando della Regione Basilicata “Efficienza energetica delle imprese”, finanziato dal Programma Operativo Fesr Basilicata 2014-2020 con l’obiettivo di promuovere la riduzione dei consumi e delle correlate emissioni inquinanti e climalteranti degli impianti produttivi, mediante la razionalizzazione dei cicli produttivi, l’utilizzo efficiente dell’energia e l’integrazione in sito della produzione di energia da fonti rinnovabili.