Fotovoltaico galleggiante, 14,5 MWp nei Paesi Bassi

Fotovoltaico galleggiante, BayWa r.e. attiva 14,5 MWp nei Paesi Bassi

BayWa r.e. costruisce il più grande parco solare galleggiante dei Paesi Bassi in sole sei settimane; la struttura ha una capacità totale di 14,5 MWp.
L’azienda, assieme al partner olandese GroenLeven, ha realizzato con successo il suo terzo parco solare galleggiante in un tempo record. Il progetto Sekdoorn, vicino alla città di Zwolle fornisce energia solare a quasi 4.000 famiglie.
La base di queste installazioni galleggianti è il sistema di montaggio sviluppato da BayWa r.e. in collaborazione con Zimmermann PV-Stahlbau GmbH, che soddisfa i massimi requisiti di qualità. 

Grazie al sistema all'avanguardia e autoprogettato, l'installazione di quasi 40.000 pannelli solari è stata eseguita in breve tempo.
Dopo il completamento del progetto Weperpolder da 2 MWp e il più grande impianto Tynaarlo con una capacità di 8,4 MWp, Sekdoorn è il terzo parco solare galleggiante BayWa r.e. La società sta pianificando la costruzione di ulteriori progetti fotovoltaici fluttuanti nel Paese con una potenza totale di circa 100 MWp.

I parchi solari galleggianti offrono una vasta gamma di opzioni per l'utilizzo di bacini idrici, acque di piscicoltura o laghi su ex miniere di lignite a cielo aperto.
In uno studio in corso, l'Istituto Fraunhofer per la ricerca sull'energia solare ha quantificato il potenziale di installazioni fotovoltaiche galleggianti su laghi di estrazione del carbone dismessi a 15 GW nella sola Germania.

Uno studio del Gruppo della Banca mondiale ha identificato un potenziale per l'Europa di 20 GW se verrà utilizzato solo l’1% della superficie dei bacini idrici artificiali.