La tecnologia digitale riduce costi di ispezione fino al 60%

La tecnologia digitale riduce costi di ispezione fino al 60%

Daniel Liu, Principal Research Analyst, Wood Mackenzie Power & Renewables, racconta che la tecnologia digitale e avanzata ha dimostrato di ridurre i costi di ispezione per il fotovoltaico fino al 60%.

La tecnologia digitale è diventata uno strumento consolidato di gestione degli asset dell'impianto per le operazioni delle rinnovabili, tuttavia il solare è in ritardo rispetto all'eolico nell'implementazione completa di questi strumenti, come mostrato nella Figura 1.

La tecnologia digitale riduce costi di ispezione fino al 60%

Figura 1. Gerarchia di approcci ai dati distribuiti da Wind & Solar

L'implementazione della tecnologia digitale ha diversi benefici, tra cui: ridurre le perdite di produzione; migliorare la produttività del personale; diminuire le spese operative, come mostrato nella Figura 2. Non sfruttando appieno la tecnologia digitale, gli impianti solari stanno operando in modo sub-ottimale.

La tecnologia digitale riduce costi di ispezione fino al 60%

Figura 2. Risparmio di tempo e costi stimato per tipo di ispezione

Le stime dei costi si basano su un progetto di scala industriale negli Stati Uniti, per un'ispezione di manutenzione preventiva.

Le sfide del fotovoltaico

L'industria fotovoltaica deve affrontare tre sfide per raggiungere la piena diffusione della tecnologia digitale:

  1. Ambiente vincolato ai costi: le offerte in calo e i bassi prezzi medi dei PPA in molti mercati chiave esercitano una pressione significativa sui bilanci CAPEX e OPEX. I proprietari degli impianti nell'ambiente attuale hanno in gran parte un budget limitato per la tecnologia digitale.
  2. Attrezzature e infrastruttura di dati: molti impianti più vecchi usano sistemi di monitoraggio dei dati e infrastrutture di generazione precedente, che a volte sono incompatibili con le ultime soluzioni digitali avanzate. I problemi con la traduzione e l'interpretazione dei dati, la qualità e la risoluzione dei dati si aggiungono a questi problemi, e un supporto limitato è disponibile dai fornitori di apparecchiature e dai fornitori di SCADA.
  3. Mancanza di un supporto normativo coerente per la sicurezza informatica: la conformità e i regolamenti sulla privacy e la condivisione dei dati differiscono da regione a regione. La mancanza di regolamenti coerenti aggiunge oneri amministrativi e normativi per gli sviluppatori di tecnologie digitali che stanno anche lottando contro le preoccupazioni dei proprietari di beni sulla condivisione dei dati e sulla privacy.

Sbloccare ulteriori capacità digitali richiede un investimento considerevole da parte di tutti gli attori. Finché tali questioni non saranno affrontate, l'industria non sarà in grado di implementare soluzioni innovative senza un aumento dei costi per l'utente finale.

I dati sono stati estratti dal report kWh analytics solar risk assessment.